interviste

A tu per tu con il Presidente Francesco Toscano

intervista al Presidente del partito

Caro Francesco, che cosa significa per te «Ancora Italia – per La Sovranità Democratica» e perché non è un partito come gli altri?

Ancora Italia è l’unico che difende in maniera autentica alcune istanze tradite da Lega e Movimento cinque Stelle. Partiti che si sono presentati fintamente come nemici di questa globalizzazione distopica e invece poi, una volta entrati in Parlamento, hanno utilizzato i voti degli oppositori per blindare il capo dell’oligarchia luciferina, che sta guidando in Europa e in Italia alcuni processi di cambiamento politico spacciati da emergenza sanitaria perenne. Naturalmente sto parlando di Mario Draghi. Per cui di Ancora Italia siamo un partito che intende rispettare la sovranità popolare, rispettandone intanto le intenzioni. Le altre forze si sono dimostrate inclini al tradimento.

Ancora Italia respinge in maniera assoluta questo modello di governance globale, siamo per il ripristino di un’identità, di una sovoranità, di una rispettabilità nazione, vogliamo recuperare le leve decisionali che sono state svendute all’esterno. Siamo contro questo processo transumano, questo mito della teologia del progresso che secondo noi contiene elementi pericolosi. Siamo a favore della difesa di un rispetto delle tradizioni sapienzali, a cominciare dal cattolicesimo che continua a costruire una bussola etica, morale e metafisica per tutti quegli uomini che non sono completamente imbevuti di materialismo e positivismo ateo. Questo è Ancora Italia, un partito che coniuga tutto questo con la ricerca di una giustizia sociale sostanziale, con il rispetto dell’amore per l’uomo, mai da interpretare come mero strumento al servizio del capitale ma come punto di riferimento di tutte quelle politiche che sono finalizzate alla costruzione del bene del singolo e della comunità.

Articoli collegati

Back to top button