interviste

A tu per tu con Domenico Conversa (Ancora Italia Puglia)

Che cosa significa per te «Ancora Italia – per La Sovranità Democratica» e perché non è un partito come gli altri?
Vorrei precisare, ed è un punto per me irrinunciabile, che mi riconosco totalmente nei valori dell’antifascismo che hanno poi dato vita alla nostra Costituzione. Ancora Italia è la nuova resistenza contro il regime neoliberista mondiale.

Quali sono gli obiettivi a lungo termine che ti poni con «Ancora Italia – per La Sovranità Democratica»?
Riprenderci le istituzioni per ricostruire una scuola pubblica che trasmetta ai nostri figli una pedagogia del bene e non della competizione. Ricostruire una sanità sganciata da ogni conflitto di interesse. Ridare dignità al mondo del lavoro.

Il partito punta molto sull’aspetto culturale e informativo. Perché è così importante?
Una tra le lezioni più gravi della tirannide è che intere società possono essere governate anche a dispetto di qualunque evidenza e realtà. La cultura rende l’uomo capace di accorgersi dell’inganno e delle contraddizioni di un racconto politico distorto. Il tiranno senza il popolo non esiste.

Ora la battaglia politica si concentra sul Green Pass e sui diritti costituzionali. Ma quali sono le altre priorità, secondo te, della nostra forza politica?
Dobbiamo stare attenti a contestare l’attuale deriva autoritaria con gli stessi strumenti offerti dalla
disinformazione di massa. E’ fondamentale riportare il focus anche su altre tematiche. Dobbiamo
riappropriarci della sovranità monetaria per salvaguardare la nostra sovranità democratica.

Quali sono le peculiari battaglie politiche che intendete portare avanti sul vostro territorio?
La Puglia è preda di veri e propri comitati d’affari. E’ urgente ridare dignità alla politica con una nuova classe dirigente. I cittadini hanno bisogno di avere nuovamente fiducia delle istituzioni. La medicina del territorio e di prossimità e la bonifica dell’Ilva di Taranto sono obiettivi urgenti.
Vorrei concludere invitando tutti all’impegno e alla partecipazione politica. La politica è spirito di servizio ed è quel luogo in cui ci si prende cura della comunità.

Back to top button